Mostra: 1 - 3 of 3 RISULTATI
mind

Le cento città

Ognuno ha le sue prigioni , mentali, fisiche
Ognuno ci convive
Ma quando le pareti cominciano a restringersi, le facce diventano anonime
Quando lo specchio comincia a darti del tu
Quando i marciapiedi ti provocano vertigini e la strada sembra il tuo tappeto rosso
Metti insieme il tuo bagaglio
Riempilo di ricordi,speranze,parole,storie vissute e storie da vivere
Riempilo di emozioni,musiche,liti,illusioni d’epoca,domande e risposte
Trovati un amico e comincia la condivisione, l’esplorazione
vai a caso, lascia le tue lacrime sul cuscino,incontrati con la vita,
scontrati con il dolore ruba l’amore
Non avere una meta ma cento,
prova a ritornare perché il ritorno da senso al viaggio
Pensa a Polifemo e alla sua solitudine e rispetta la solitudine altrui
Gira intorno al mondo
Non girare con lui
Affrancati da te stesso e dall’attesa
Per amare la vita bisogna tradire le aspettative
Guardati intorno e guardati da chi si professa libero
Il sapore della libertà è la paura
Solo chi ha paura della libertà ha il coraggio di inseguirla.

# Vincenzo Costantino Chinaski

mind

La saggezza ben radicata


Quando un uomo abbandona tutti i desideri che affollano il suo animo, ed è contento solo di sé nel Sé, si dice allora che egli ha un’incrollabile saggezza.
Il silenzioso impassibile nelle sofferenze, privo d’attrazione per i piaceri, libero da passione, paura e collera, è detto l’imperturbabile nel suo raccoglimento.
Colui che è privo d’attaccamento in ogni circostanza e, qualunque cosa gradevole o sgradevole gli accada, non prova né attrazione né avversione, costui ha una saggezza ben radicata.
E quando, come una tartaruga le membra, egli completamente ritrae i propri sensi dagli oggetti dei sensi, allora ha una saggezza ben radicata.
# Bhagavad Gita

mind

dalla Katha Upanishad


Il saggio si preoccupa soltanto di ciò che si trova dietro a tutte le cose. Come l’ape vola da un fiore all’altro in cerca dell’essenza di ciascuno, il saggio guarda soltanto all’essenza di coloro che incontra. Il saggio conosce e comprende l’anima. Indifferente al piacere e alla sofferenza, egli è al di sopra delle sensazioni. Indifferente al passato e all’avvenire, egli è al di sopra del tempo. Indifferente al pericolo, egli è al di sopra della paura. Il saggio sa che quello che è qui è anche là, che quello che è stato anche sarà. Egli vede l’unità, non la divisione.